Intervista a Giordano: un collezionista di custom figures e non solo

La fortuna di esser stato il primo intervistato da Hot Toys Italia è caduta a Giordano Incardona, un collezionista romano di figures molto rare. Con l’occasione abbiamo scattato qualche foto, ma iniziamo subito con le domande:

  • Quando hai iniziato a collezionare?
    Raccontaci come hai iniziato.

Ho iniziato nel Settembre del 2013 per puro caso, nel senso che gironzolavo su eBay quando mi sono imbattuto nella foto del Batman Dark Knight Rises DX12 della Hot Toys, da grandissimo appassionato di fumetti e supereroi in particolare mi sono informato su cosa fosse la Hot Toys e da lì è iniziato tutto.

 

  • Come mai hai preferito continuare a collezionare kitbash e action figures custom rispetto alle linee ufficiali delle marche blasonate come Hot Toys, Enterbay, ecc..?

In realtà non è del tutto così. Io ho bene chiaro in testa quali personaggi vorrei avere in collezione, se questi dovessero esseri fatti da Hot Toys, Enterbay o piuttosto in tiratura limitata da un tale artista mi cambierebbe poco, cerco sempre e comunque di avere la miglior rappresentazione di quel determinato personaggio in collezione, a prescindere da chi lo realizzi. Esempio pratico Marty McFly. La Hot Toys lo ha realizzato meglio di quanto non abbia fatto Rainman a suo tempo e pur avendo avuto la possibilità di prendere quello di Rainman, ormai rarissimo, ho preso quello Hot Toys.

giordano_collezione

 

  • Qual’è il tuo pezzo preferito?
    Raccontaci la sua storia

Il mio pezzo preferito è indubbiamente Joker dal film “Il cavaliere oscuro”. Più che storia trattasi di odissea. Un progetto iniziato nel Luglio del 2014 e finito solamente nel Marzo del 2016, quasi due anni dopo. Ho sempre avuto una predilezione per i cattivi ed ovviamente da grande appassionato di supereroi Joker ha sempre avuto un fascino particolare. Da grande amante della trilogia di Nolan una delle prime doll che ho acquistato fu quindi il Joker DX11 della Hot Toys. Quella è stata solo la basa da cui partire per ciò che sarebbe poi diventato. Nel Luglio del 2014 sono riuscito per vie traverse ad entrare nella commissione privata di pochi fortunati al mondo (dovremmo essere 7/8 collezionisti in tutto) per avere l’ultima testa di Joker fatta da Adam Gu, uno scultore/pittore cinese adottato da una famiglia dell’Alaska unanimemente riconosciuto come il numero uno al mondo nella realizzazione di teste di questo personaggio. Già solo aver avuto a che fare con lui è stata una vera epopea perché ci ha messo quasi due anni come dicevo a finire e spedire le teste, due anni all’interno dei quali le comunicazioni erano saltuarie per usare un eufemismo, ad esempio all’interno di questi due anni scarsi è sparito completamente per 10 mesi dove non ha risposto a nessuna e-mail di nessuno di noi clienti. Il coltello in vero metallo invece è stato realizzato da Jon de Guzman, un ragazzo filippino che è un maestro nel creare armi ed oggetti in scala 1/6 tutti in metallo. giordano_joker_001Mentre invece per quanto riguarda l’intero outfit (pantaloni, camicia, cravatta, gilet, giacca e cappotto), quello è stato interamente realizzato a mano da Kato, un artista di Hong Kong considerato il miglior sarto su piazza in scala 1/6. Alla fine quindi della originaria doll della Hot Toys sono rimaste solamente le mani guantate, il body e le scarpe con calzini annessi. In tanti momenti l’attesa è stata frustrante, più di una volta ho pensato che Adam Gu fosse un truffatore ad esempio, ma alla fine l’emozione che ho provato a mettere quella testa sopra una doll che aspettava solo quella per essere ultimata è stata indescrivibile e mi ha ripagato di tutti gli anni di attesa.

giordano_joker_002
giordano_joker_003

  • Qual’è un personaggio che vorresti e che nessuno ha mai realizzato?

Può sembrare strano ma tutti i personaggi che volevo davvero avere in collezione alla fine li ho avuti in un modo o nell’altro. Vuoi perché realizzato da una delle tante case ufficiali, vuoi perché realizzato da uno dei tanti artisti in giro per il mondo alla fine ho sempre trovato quello che cercavo. Nel caso in cui invece il personaggio non fosse mai stato realizzato prima da nessuna delle due parti me lo sono fatto fare su commissione, come ad esempio Holly dal cartone animato Holly&Benji.


pix_001

  • Che consiglio daresti ad un novizio che si avvicina a questo mondo?

Questa è la domanda più difficile alla quale rispondere perché spesso noto che ci si avvicina a questo mondo in maniera non sana per tanti motivi diversi che non starò qui ad elencare. Ad un novizio che si avvicina per la prima volta a questo mondo quindi darei diversi consigli: prima di comprare avere bene in mente che direzione dare alla propria collezione, cosa si desidera davvero avere in collezione e a cosa invece si può tranquillamente rinunciare perché in questi casi il rischio di acquisti e collezioni compulsivi è altissimo, basta vedere che sono sempre più attivi i vari mercatini su Facebook piuttosto che i gruppi, indice del fatto che la maggior parte dei collezionisti compra e rivende ad un ritmo che fa pensare che non abbia idea della direzione da dare alla propria collezione. Poi consiglierei spassionatamente di farsi una collezione secondo le proprie tasche e non cercando di fare i salti mortali solo per avere sempre di più e sempre l’ultimo pezzo più bello. Meglio una sola doll fatta come si deve e davvero desiderata che 100 senza alcun senso comprate solo per compulsione. Il terzo ed ultimo consiglio lo definirei romantico. Sembra banale e scontato dirlo ma consiglierei di comprare sempre e solo dolls di personaggi che per noi hanno un reale valore affettivo, vuoi perché ci ricordano un momento dell’infanzia, vuoi perché trattasi di personaggi ai quali siamo particolarmente attaccati. Altrimenti ci ritroveremmo in collezione una doll che tempo 6 mesi rimetteremmo in vendita.

Ak1rA

About Josemanuel Adriani

Classe 1978, italo brasiliano, nato in provincia di Milano e cresciuto a Roma. Padre di due gnomi. Sperpera lo stipendio tra collezione di pupazzi, attrezzatura fotografica e viaggi fuori dall'Europa. Acquirente compulsivo all'inzio, poi raffina la scelta, decide di tenere e cercare unicamente oggetti che ricordano la sua infanzia. Non disprezza le costumizzazioni e gli accessori non ufficiali. Si cimenta in prima persona alle modifiche anche più radicali per rendere i modelli più simili ai personaggi dei film.